Fud a Palermo, 4 anni dopo

13 September

1462 giorni per celebrare similitudini e diversità, buon compleanno Fud Palermo

Raccontare in modo efficace l’ansia mista a eccitazione che precede un’apertura non è affatto semplice: ci sono tante emozioni in ballo, e tanti, forse troppi, gli aspetti da considerare.

Aprire Fud Palermo, nello specifico, era per Andrea Graziano una scommessa, un’incognita che (fortunatamente) ha superato tutte le aspettative. In questo senso il supporto di Gianluca Cigna e Claudio Bica è stato indispensabile per raggiungere questo obiettivo.

I mesi che hanno preceduto quel 15 settembre 2015 sono stati davvero intensi, con un imprevisto ad ogni angolo, compreso il crollo del ponte Himera ad aprile che ha reso i collegamenti lunghi e difficili.

In questi 4 anni insieme abbiamo affrontato ogni giorno, di pioggia e di sole, con una carica e una grinta sempre crescente.

Palermo, così simile eppure così diversa da Catania, si è rivelata calda e accogliente. Una città magica che ci ha insegnato tanto.

Vi raccontiamo, nel limite del possibile, le 3 cose che FUD Palermo ci ha insegnato in questi 1462 giorni.

  1. Oltre ogni “storica” rivalità quando Catania e Palermo lavorano insieme si ottengono solo grandi risultati

Anche a Palermo, come a Milano del resto, sono crollati velocemente tutti gli stereotipi, tanto che proprio durante i FUD TREINING sono nate due idee che, ancora oggi, sono simbolo di questa cooperazione.
Primo fra tutti, l’A19, un cocktail a base di agrumi e menta che unisce, come l’autostrada, i profumi e i sapori delle due città siciliane; e il PANEL BRED, tra i più fotografati su Instagram, che con il suo audace accostamento con la mortadella di asino ha il merito (e siamo tutti molto grati per questo) di aver portato le panelle, tra le ricette simbolo di Palermo, a Catania.

2. Ogni strumento può essere potentissimo, e usato nel giusto modo ti apre strade inaspettate

Che la buona comunicazione fosse una risorsa, lo sapevamo già. Che da un video potesse nascere un DRIM TIM non ne eravamo sicuri. E invece così è stato.
La maggior parte dei ragazzi selezionati con il 50XFUD è ancora in squadra, e alcuni di loro hanno partecipato anche all’apertura di Milano. I loro volti, i loro sorrisi sono sempre gli stessi, il loro entusiasmo perfino maggiore. Vederli crescere è una gran soddisfazione

In tutti i Fud, da sud a nord, i ragazzi hanno saputo fare squadra, ma a Palermo è nato qualcosa di più. Il livello di complicità tra loro non ha eguali. Senza contare che le loro FUD BATTOL, al momento, vantano le performance migliori per creatività e realizzazione.

3. Ogni Fud è uguale nel cuore ma diverso nella sostanza

Palermo non doveva essere una copia di Catania. Doveva inserirsi perfettamente nel contesto cittadino. E il primo modo per farlo, non potendo intervenire sul menù, era lavorare sul design del locale.

Insieme allo studio Balla Calvagna abbiamo studiato un taglio più sartoriale con tufo a vista e pietra di Billiemi invece della pietra lavica. Un design che esprime la “natura” della città attraverso la valorizzazione dei materiali, che diventano (al pari quasi del cibo) un elemento di unione.

Oggi festeggiamo tutto quello che è stato fino ad ora e tutto quello che deve ancora essere, consapevoli che le diversità e le similitudini di ogni FUD sono il motore della nostra creatività e della nostra voglia di fare, sempre di più, sempre meglio.

5 November

Dal Messico a un paese vicino Ragusa: il cioccolato preferito di Fud si chiama Bonajuto

Il cioccolato come piaceva ai Conquistadores, a Modica l’Antica Dolceria…

3 October

Nino Barraco, l’artigiano del vino si racconta

“Per me non esiste un vino perfetto, esiste un vino…

13 September

Fud a Palermo, 4 anni dopo

1462 giorni per celebrare similitudini e diversità, buon compleanno Fud…

12 September

Alla scoperta della “vinciatutti”, la mandorla autoctona, dal nome insolito, riscoperta da Giuseppe Vetriolo

“La nostra terra è benedetta, la nostra terra produce tutto…

27 August

Birra Tarì, un’avventura al sapore di luppolo e ingredienti a chilometro zero

Luca e Fabio investono nel loro territorio per per inseguire…

31 July

Le nocciole dei Nebrodi: un tesoro da custodire, una bontà tutta da gustare

Grazia e Carla Conti si dividono tra lo studio legale…